Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sei disoccupato? Dimmi cosa cerchi e come lo stai cercando

In Svizzera essere disoccupato , ed avere accesso al sussidio per la disoccupazione, è una cosa seria. Perché dopo due colloqui approfonditi con l'ufficio locale di collocamento – dove si dettagliano disponibilità ed eventuali esigenze legate ai tempi di lavoro e agli spostamenti – bisogna mandare un report settimanale dei cv inviati e delle offerte di lavoro alle quali si è risposto (pena la sospensione dell'assegno di disoccupazione). Se i tentativi non sono giudicati sufficienti in numero o adeguati rispetto al proprio profilo, si viene richiamati per un altro colloquio con l'ufficio di collocamento. Perché ne parlo in questa sede? Perché l'ufficio raccoglie preziose informazioni sulle richieste di part-time per genere, età, istruzione e luogo di residenza – insomma mappa la domanda di lavoro dei genitori – e se c'è una chiara distonia tra domanda e offerta segnala numeri e casi all'ufficio federale, che procede ad un'analisi più dettagliata e allo studio di eventuali misure. Certo, la Svizzera è più piccola, più verde, più organizzata. Ma mappare in maniera scientifica la domanda di lavoro delle mamme e più in generale dei genitori e capire sul campo perché non trova spazio mi sembra molto interessante. Così come è interessante avere una gettone "attiva" e non assistenzialista  delle persone che sono disoccupate.

  • antonino |

    anche nel Regno Unito funziona così, ma la frequenza degli incontri è ogni 2 settimane.
    Non ho numeri alla mano, ma in Inghilterra e Svizzera avevo l’impressione che ogni posizione aperta fosse adeguatamente pubblicizzata, bastava cercare le “vacancies” su internet o anche in questi uffici di collocamento, sia per professionisti che per lavori manuali.
    In Italia, ho l’impressione che si privilegino conoscenze e candidature spontanee nel privato, e i bandi di concorso nel pubblico.
    Forse, promuovere un po’ di trasparenza aiuterebbe lo sviluppo di politiche attive.

  Post Precedente
Post Successivo