Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sciopero = caos . E se avessimo lavorato da casa?

Ieri nelle grandi città caos a causa del sciopero dei mezzi di trasporto. Scene da assalto alla corriera per prendere l'ultimo metro, urla da carrettieri nel traffico…

Insomma tanto Co2 immesso, qualche gastrite e  molto tempo usato male, sprecato. Ma davvero non era possibile fare diversamente? E se avessimo tutti lavorato da casa? Chi si reca in centro a Milano per esempio non credo stringa bulloni in fabbrica e faccia quindi un lavoro che richiede per forza la presenza fisica in ufficio. Forse non ci siamo ancora arrivati non tanto – e non solo – per problemi organizzativi, ma culturali. Perché "se non ci sei, non stai lavorando" , in base ad uno stile di leadership di tipo taylorista, di controllo e presidio. Eppure pian piano qualcosa sta cambiando, perché dove non si arriva per illuminazione si arriva per convenienza. E il lavoro in remote conviene, al netto di qualche piccola difficoltà organizzativa iniziale. Questo l'ultimo di una serie di spunti interessanti, a partire da un'indagine su 1900 manager. 

  • harry |

    Hello there, You have done an incredible job. I will definitely digg it and personally suggest to my friends. I am sure they’ll be benefited from this web site.

  • Anna |

    Io non dispero! D’altro o si cambia o finiamo come la Grecia, non c’è Monti che tenga.

  • sergio guglielmi |

    ineccepibile e perciò inattuabile nel nostro sfortunato paese…in primis nessuno può prenderci una tangente poi è troppo razionale ed efficiente…ad maiora…

  Post Precedente
Post Successivo