Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La maternità? Una questione gestionale

Mantenere il contatto
La maternità è un problema per l’azienda, ma lo è sopratutto a livello organizzativo. E quindi lo si può trasformare in un’opportunità di miglioramento gestionale per tutto il gruppo di lavoro. E questa la fotografia scattata da AstraRicerche per Manageritalia e EdwiHR, intervistando circa 700 manager. Un campione significativo, visto che solo il 15% donne e sopratutto che il 73% ha gestito maternità nel suo team negli ultimi 5 anni.  Molto interessante il mea culpa dei manager intervistati: non ci si organizza in vista dell’assenza della lavoratrice (62,5%) e  “è un problema ancora più grosso dopo”, perché se nel periodo di congedo si tampona a scapito del lavoro dei colleghi (84,1%), dopo sono le richieste di flessibilità d’orario che non si sanno gestire in maniera integrata. Minore, ma presente, l’aspetto economico e quindi il costo per l’azienda (60,4%). 

Ma l’altro punto interessante è che la maternità non è percepita solo come problema aziendale, ma anche un problema per le donne e per la società. Per le donne perché comporta delle limitazioni alla crescita professionale (85,1%). E non a caso si dice anche che può peggiorare i rapporti con i superiori (62,5%) e all’estremo portare all’abbandono del lavoro (49,4%) e/o a svantaggi economici (49,0%). Per la società perché mancano veri sostegni a supporto della maternità e dispositivi di conciliazione famiglia/lavoro (95,3%) e perché si guarda alla maternità come fatto individualistico e non come valore fondante della società (73,7%). 

Maternià ManagerItalia

“Oggi migliorare il rapporto lavoro-maternità – dice Marisa Montegiove, coordinatrice Gruppo Donne Manager di Manageritalia – è, come ci dicono i nostri manager, possibile, tutto sommato abbastanza facile e oltre e più di tutto indispensabile per migliorare il lavoro di tutti e la competitività del sistema. È indubbiamente un problema culturale e di applicazione vera e compiuta di modelli organizzativi e di gestione delle persone capaci di fare squadra e di ingaggiarle, ma al contempo di valorizzare al massimo l’apporto di ogni singolo individuo basandosi in modo reciproco su obiettivi, merito, flessibilità, remunerazione non solo monetaria”. Per fortuna si stanno moltiplicando le iniziative in questo senso da Un Fiocco in Azienda di Manageritalia ai WelfareLab® di ValoreD sul Parental Leave Management.

Qui una sintesi della ricerca: Rapporto Lavoro & Maternità Manageritalia sintesi giugno 2014