Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

A proposito di donne e pensioni

AVERAGE PENSION GAP
Interessante approfondimento dell’Ocse su come i differenziali che persistono tra donne e uomini nel mondo del lavoro (tasso di occupazione, percorsi di carriera e pay gap ) si riflettano inevitabilmente anche sul trattamento pensionistico. In media nei Paesi aderenti all”Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) al momento della pensione, una donna prenderà in media un terzo di meno rispetto ad un collega (25-28%), con punte del 40% in Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi. Certo, si legge nel rapporto, questo non è che il riflesso di un insieme di disequilibri strutturali nel mercato del lavoro, ma è una conseguenza di lungo termine che non si può ignorare nell’evoluzione socio-demografica di un Paese. “Pension systems can only have a minor effect on differences in incomes between men and women in retirement; the real culprit is the legacy of decades of inequality in careers and earnings. Even if today’s younger women will earn more of their pension entitlements, achieving gender equality in pensions will remain a challenge because of the persistent earnings gap and the different distribution of care tasks between parents”. Insomma affrontare una diseguaglianza oggi potrebbe significare prevenirne altre un domani. Questo il link al report.