Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Conciliare è possibile? Un bilancio della L56/2000

Il 18 febbraio 2009 a Pisa si terrà il seminario "Le azioni positive per la conciliazione dei tempi di vita familiare e professionale". L'incontro, organizzato dall'Assessorato alla Politiche Sociali e Pari Opportunità della Provincia di Pisa, farà il punto della situazione sulle opportunità offerte dalle politiche per la conciliazione, su quanto già realizzato a livello nazionale e locale e sulle prospettive future. In particolare verrà analizzata l'applicazione della Legge 8 marzo 2000, n.53.

Con questa legge si recepisce la direttiva europea sui congedi parentali, di maternità e paternità e si prevedono interventi da parte degli Enti Locali sui servizi di supporto alla conciliazione.
In particolare, l’art. 9 della citata Legge, prevede l’erogazione di contributi a favore delle imprese che intendano sviluppare azioni positive per la conciliazione dei tempi di vita familiare e professionale.
Tale norma ha l’obiettivo, quindi, di agevolare la conciliazione tra vita familiare e lavorativa, attraverso il finanziamento di progetti che possano consentire alla lavoratrice madre o al lavoratore padre di usufruire di particolari forme di flessibilità degli orari e dell’organizzazione del lavoro, di percorsi formativi per lavoratori per il reinserimento dopo un periodo di congedo, di progetti per consentire la sostituzione del titolare d’impresa o del lavoratore autonomo che benefici del periodo di astensione obbligatoria o dei congedi parentali, infine di interventi e azioni volti a migliorare le forme di conciliazione già applicate e/o introdurre nuove soluzioni per la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura della famiglia, per lavoratori con figli minori o disabili oppure anziani non autosufficienti a carico.

Proprio dalle pagine del Sole 24 Ore un anno avevamo tracciato – lo avevano fatto due mie colleghe  un bilancio dell'applicazione effettiva di questa legge, e i risultati sono controversi, anche a causa delle complesse procedure per accedere agli aiuti e per i tempi nell'erogazione dei finanziamenti (vedi allegato). Nonostante conosca alcune valide professioniste che fanno il "porta a porta" per spiegare alle aziende le potenzialità di questa norma – e stimo il loro entusiasmo e il loro impegno – a tutt'oggi mi risulta che sia di difficile accesso e poco funzionate. Pronta ad essere smentita con i vostri commenti ed esempi, mi metterò in contatto con gli organizzatori di questo incontro per proporvi le loro considerazioni. Perché se anche non fosse questa la strada giusta – o non fosse praticabile come dovrebbe -  sapere dove é il nodo é un primo importante passo per scioglierlo. 
Scarica Legge 53 2000

Per partecipare al seminario si prega di inviare la scheda di iscrizione al numero di fax 050/929524 o all'indirizzo e-mail formazione@reform.it entro il 16 febbraio prossimo.
Dalle ore 9, presso la Sala del Consiglio provinciale di Pisa (p.zza Vittorio Emanuele II, n. 14)