Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Eurobarometro sulle donne

Interessante sondaggio europeo (Eurobarometro) sulla percezione che hanno le donne della politica in generale, della rappresentanza e della partecipazione alla vita civile femminile più i particolare. La maggior parte del campione (35mila donne e 5500 uomini nei 27 paesi membri) dichiarano che la politica è ancora un mondo molto maschile ma che una maggior presenza del "sesso debole" potrebbe arricchire il dibattito politico. Le risposte variano molto da paese a paese ma se la discriminazione di genere è in media un problema non prioritario, il primo motivo indicato in tutti gli stati Ue come determinante per l'abbandono del lavoro e il fatto di non essere occupate è per gli obblighi familiari. Interpellate su come risolvere il problema, la maggioranza delle donne chiede più informazione sulle leggi  relative alle pari opportunità attualmente in vigore e migliori tutele per la conciliazione dei tempi.

Interessante notare che le discriminazioni di genere sono maggiormente percepite e denunciate nei Paesi dove c'è maggior sensibilità sul tema, come Svezia (43%) e Finlandia (38%). Tra le righe, l'indagine suggerisce quindi che quel 67% di donne che non ritiene di aver subito un trattamento diseguale rispetto ad "omologhi" maschi potrebbe in parte dipendere dalla scarsa attenzione al tema e dalla scarsa coscienza delle donne sulla propria condizione e i propri diritti.

Ecco il documento integrale Scarica Eurobarometro donne e elezioni europee