Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Parità legislativa e parità sostanziale

E’ nel gap tra la parità legale e quella di fatto che prolificano gli stereotipi di genere. Vere e proprie barriere invisibili – ha spiegato Isabella Rauti, capo dipartimento delle Pari Opportunità durante la Conferenza europea "New Ways In Overcoming Gender Stereotypes", pochi giorni fa a Praga – ma determinanti nel produrre o perpetuare discriminazioni, dirette ed indirette e segregazioni, orizzontali e verticali.  Dal punto di vista normativo e descrittivo le pari opportunità  in Italia sono garantite e consolidate – questo il ragionamento fatto davanti agli altri Ministri e Capi delegazioni europei – ma è nello scarto esistente tra parità legislativa e parità sostanziale e sociale che si annidano le disuguaglianze e le forme discriminatorie, figlie anche degli stereotipi che talvolta sembrano addirittura riemergere; la questione è di carattere culturale, di educazione, di formazione e di mentalità e chiama in causa anche la necessaria riconsiderazione della condivisone dei ruoli all’interno della famiglia, per quanto riguarda il cosiddetto lavoro di cura, e le tematiche di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Cosa ha fatto l'Italia per far fronte al problema? La Rauti ha citato  come buona prassi, le due edizioni avviate e finanziate dal Ministero per le Pari Opportunità del progetto formativo “Donne, politica e istituzioni: percorsi formativi per la cultura di genere e delle Pari Opportunità”, realizzate nel corso degli anni accademici dal 2007 al 2009 e, rivolte alle Università italiane e destinate agli studenti universitari ma anche a coloro che sono in possesso di diploma di scuola media superiore.  E anche il finanziamento da parte del suo ministero, a favore degli Istituti di Istruzione secondaria di II grado, della la progettazione e la realizzazione di moduli didattici sulla differenza di  genere da svolgersi tra il 2008 ed il 2010.  Piccoli passi nella direzione giusta.

Questo l'intervento completo: Scarica Intervento_praga_27maggio09