Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Halde “colpisce” ancora

E’ costato caro ad un’azienda francese il licenziamento di una donna in gravidanza, con il pretesto di una riorganizzazione interna. In questa sentenza la Halde, l’Alta corte francese per la lotta contro la disciminazione (vedi post di maggio ) , ha ribadito l’importanza di sanzionare comportamenti discriminatori di genere all’interno delle imprese. Poco tempo fa un altro caso esemplare, quello di una donna penalizzata nella sua crescita professionale rispetto ad un collega con le stesse qualifiche e mansioni. La Corte allora aveva comminato all’azienda un’ammenda da oltre 50mila euro.