Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’offerta di lavoro femminile c’è, ma la domanda..

Il problema non è tanto – o solo – l’offerta di lavoro femminile, ma anche la domanda. In sintesi questo il contenuto di un articolo di Manuela Samek Lodovici e Renata Semenza pubblicato nel prezioso  numero dell’Arel (Agenzia di Ricerche e Legislazione) dal titolo “Europa, Lavoro, Economia” (che ho “ripescato per voi tra i documento salvati e messi da parte). Le due autrici scrivono “Crediamo che il grave problema occupazionale femminile italiano dipenda, non tanto dalla scarsa offerta di lavoro delle donne, il cui tasso elevato di inattività (soprattutto nelle aree del paese meno sviluppate) maschera effetti di scoraggiamento e la difficoltà a conciliare lavoro per il mercato e lavoro familiare, quanto piuttosto dalla scarsa domanda a loro rivolta dalle imprese e dalle insufficienti opportunità di impiego nell’economia regolare". Segue un’accurata analisi delle possibili azioni, e relativi costi, per affrontare il problema. Un utile vademecum, così come il contributo di  Daniela Del Boca “Nidi, congedi e crediti. Conciliare lavoro e famiglia è possibile”.

Da leggere e archiviare:  Scarica Arel Welfare x crescere

  • Francesca Mancini |

    i tuoi articoli sono sempre interessantissimi,
    un saluto,
    Francesca.

  Post Precedente
Post Successivo