Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

“Paternità obbligatoria”

Paternità più lunga, in base alle novità introdotte a livello europeo dall’accordo firmato dal Consiglio europeo il primo dicembre. La nuova direttiva – che sarà formalizzata nel prossimo mese ed andrà a sostituire l’attuale (Directive 96/34/EC)  – dovrà essere adottata dagli Stati membri nel prossimo biennio. Ci sono alcuni punti chiave che anche in Italia – Paese che pure ha un regime di congedo parentale già evoluto – porteranno grandi modifiche: prima di tutto ci sarà un periodo di congedo dedicato ai padri, che non potrà essere trasferito da un genitore all’altro, questo per incentivare la condivisione dei carichi di cura all’interno della famiglia. Ma c’è anche l’obbligo del datore di lavoro di considerare in maniera seria (e rifiutare solo in caso di impedimenti motivati) la richiesta da parte del neo-genitore di modificare gli orari e i carichi di lavoro, per un periodo determinato. Un cambiamento significativo, ma ancora poco conosciuto e scarsamente comunicato. Questo il sito della Commissione Ue dove se ne parla