Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Quote rosa nei Cda: la proposta in commissione

La proposta di legge Golfo sul riequilibrio della presenza di genere nei consigli d’amministrazione delle società quotate in borsa arriva in commissione Finanze alla Camera. “Sono molto soddisfatta – ha affermato l’onorevole Lella Golfo – finalmente il Parlamento, dopo molti anni, comincia seriamente ad affrontare il tema della partecipazione femminile ai vertici della società italiana”. “Devo dire – ha aggiunto – che in commissione ho trovato un clima molto favorevole, e ciò forse anche grazie all’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica svolta negli ultimi mesi. Il clima culturale del Paese è pronto ad accogliere questa riforma e anche la commissione Finanze della Camera dei Deputati ne ha dato atto, tributandogli un sostegno bipartisan”. Una proposta che, secondo Alessandra Servidori, consigliere nazionale di parità, “va sostenuta con vigore e convinzione”. Anche in Italia – ha detto – si comincia a capire che l'esclusione delle donne è un danno per lo sviluppo economico. La proposta di legge per la Parità di accesso agli organi di amministrazione delle società quotate in mercati regolamentati riprende l'ormai famosa norma adottata in Norvegia. Dove c’è l’obbligo del 40% di donne nei 'board' delle aziende quotate in borsa. Come ogni tormentone festivo che si rispetti: siete favorevoli o no alle quote rosa? Giusto correttivo o discriminazione all'inverso?