Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Direttiva importante, ma senza budget

Con le Feste è passato probabilmente inosservato, ma a chi interessa segnalo l'articolo che abbiamo scritto una mia collega ed io sul Sole 24 Ore riguardante la Direttiva 54 del 2006 (riguardante l'attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego). Un testo molto interessante, che potrebbe fornire nuovi spunti anche in Italia mel corso del 2010, come sostiene nell'intervista la Consigliera nazionale di parità, Alessandra Servidori. Ma che seda un lato prevede l'allargamento della nozione di discriminazione, l'aumento delle pene pecuniarie e l'onere della prova a carico del presunto trasgressore, dall'altro non dedica nè budget nè nuove strutture indipendenti per la sua implementazione. Dopo la "tirata d'orecchie" da Bruxelles, quindi – tecnicamente un richiamo formale per mancato recepimento, visto che il termine era il 15 agosto 2008 – il Governo ha evitato in zona cesarini una messa in mora, con sanzioni (il termine ultimo era fissato per il 28 dicembre).  Nella complessa fase di "traduzione" all'interno del nostro ordinamento – la bozza è dovuta passare al vaglio della Conferenza Stato regioni, poi alle Camere e infine al Consiglio dei ministri – il testo originale ha subito modifiche non sempre condivise dalle parti in causa.

Scarica Direttiva 54 2006