Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

ll punto su un anno di lavoro al femminile

Potenziamento dei servizi di assistenza per la prima infanzia, revisione dei criteri e delle modalità per accedere ai congedi parentali ma anche nuove relazioni industriali per il rilancio del lavoro a tempo parziale e altri contratti a orario ridotto,modulato, flessibile. E un Osservatorio di monitoraggio delle buone pratiche, per la verità già annunciato all'inizio di dicembre. Questo il "manifesto programmatico" della consigliera nazionale di parità, Alessandra Servidori, per il 2010. Molto interessante il riferimento a nuove relazioni industriali che permettano di affrontare – a livello nazionale e in maniera integrata – le persistenti disfunzioni dell'occupazione femminile, ancora più gravi in caso di figli a carico. Riconoscere il problema è il primo passo per affrontarlo e forse risolverlo. L'analisi completa, cliccando qui