Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pregiudizio di genere anche in medicina

Le differenze di genere riguardano anche la salute e la risposta alle terapie. Ma i test sui farmaci continuano a escludere le donne e a ignorare le diversità. Da più parti nel mondo si chiede l’adozione di criteri stringenti per far sì che le sperimentazioni diano risultati attendibili per entrambi i sessi. In questi giorni, Galileonet, la “rivista online di scienza e problemi globali” che contiene una sezione sugli studi di genere, torna sul problema già denunciato del cosiddetto sex bias, termine scientifico per indicare che le donne sono ancora poco rappresentate nelle sperimentazioni farmacologiche, sia negli studi di base che nei trial clinici da cui dipende l’approvazione e la diffusione dei medicinali. E anche il sito Kila  riporta conla consueta serietà la ricerca