Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Depauperata anche la 215/91

Tutt'ora bloccato l'art. 9 della L53/2000  che supporta economicamente le aziende per l'introduzione di misure a favore della conciliazione dei tempi (flessibilità di orari, telelavoro per esempio), l'attenzione si era spostata sulla legge 125 del '91. Una legge dal titolo promettente: "Azioni positive per la realizzazione della parità uomo-donna nel lavoro", che finanzia con un bando (in teoria annuale, in realtà bloccato negli ultimi due) una serie di misure per l'imprenditoria, per il reinserimento professionale delle donne disoccupate/inoccupate o per la crescita professionale delle donne in azienda.  Ma pare non bisogna riporre troppe speranze neanche in questo strumento, che poi è l'unico altro sostegno istituzionale (a livello nazionale) per politiche di work-life balance. Mi risulta infatti che il montante complessivo messo a disposizione non sia superiore ad un milione di euro e – visto che ogni progetto può presentare spese per un massimo di 200mila euro – questo porterà inevitabilmente a finanziare una pluralità di piccole iniziative e a premiare i progetti "minori" con budget più piccoli, quindi – per quanto lodevoli – anche di minor impatto e rilevanza a livello socio-economico. Peccato, la considero un'altra occasione persa. E non accetto la scusa che è stato ridimensionato vista la scarsa adesione al bando: un sillogismo che è già stato fatto per l'art. 9 della legge 53 del 2000. In quel caso la scarsa adesione è stata più che motivata dalla complessità per chiedere i finanziamenti,  per cui molte aziende seppur interessate e motivate hanno rinunciato. Ma al posto di  semplificare le procedure e far conoscere meglio questo strumento, si è colto al volo  il pretesto per ridimensionare il fondo disponibile. Ora sembra che qualcosa si stia muovendo su questo fronte, si attende il via libera al nuovo bando entro il 2010, in veste semplificata. E forse qualche anticipazione potrebbe essere data alla Conferenza nazionale della Famiglia, da lunedì' a mercoledì' prossimo a Milano. Continuiamo a sperare….