Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Donne in attesa

Libro donne in attesa
Si è chiuso da tempo il gap di genere fra donna e uomo, per quanto riguarda l'istruzione: ormai le donne superano gli uomini per numero di laureate, ma anche per velocità e voti nel conseguire il titolo. Eppure le donne restano in attesa, come documentano bene Alessandra Casarico e Paola Profeta, docenti dell'Università Bocconi,  in questo libro. In attesa non tanto di bambini – il tasso di natalità è tra i più bassi d'Euorpa – ma di trovare spazi d'occupazione, di crescita professionale, di  ruoli decisionali nelle imprese, in politica, nella scienza. Perché le donne devono rimanere in attesa? Ci sono ragioni economiche che spieghino questo ritardo? Certamente ci sono dei costi, alti e quantificabili, che derivano da questa emarginazione. Più donne occupate, minori differenziali salariali, più donne al vertice e più parità nella famiglia avrebbero invece effetti benefici per tutta la società. È per questo – suggeriscono le due autrici – che dobbiamo smettere di vedere l'attesa come un problema delle donne: è un problema del Paese, che deve reagire con misure organiche.