Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Flexible Working: cosa succede nel mondo (e non in Italia)?

Interessante ricerca condotta da Regus sull'importanza e l'efficacia del lavoro flessibile nei principali Paesi (l'Italia non è tra questi). La grande maggioranza dei manager intervistati (17mila in 80 diversi Paesi) è convinta che in questo periodo di crisi il lavoro flessibile – cioè la flessibilità nella gestione dell'orario di lavoro ma anche del luogo fisico di lavoro – permetta allo stesso tempo di tagliare i costi e di aumentare la produttività, attraverso un maggior commitment dei dipendenti. Il 70% lo considera ormai una leva di attrazione e di gratificazione per le proprie risorse (al pari se non meglio di altri benefit aziendali). E – molto interessante – la  metà di loro ne ha misurato l'efficienza in termini di produttività aziendale. Da leggere: Scarica Flexible-Working-Goes-Global